Errori di italiano

2La tematica dell’errore di italiano, lo sforzo di analizzare la sua genesi e di convincere gli insegnanti a considerare diversamente gli errori di apprendimento da quelli di interferenza mi hanno accompagnato fin dall’inizio della mia riflessione sull’Educazione Linguistica.
Quello che come insegnante sentivo istintivamente, e cioè che un errore come regressimento invece di regresso non è la stessa cosa di  un errore come faticatore per lavoratore, mi diventava  più chiaro man mano che approfondivo lo studio delle varietà della lingua e dei meccanismi di formazione delle parole. Il concetto di errore di apprendimento (o di forma evolutiva, secondo C. Pontecorvo) veniva nel contempo allargando la sua portata esplicativa fino a interessare diversi settori della morfologia, della sintassi, dell’ortografia e della punteggiatura, offrendo nuove possibilità di spiegazione degli errori commessi dagli studenti.
I contributi pubblicati negli anni ’90 nella rubrica Sbagliando si Impara di “Italiano e Oltre” sono così diventati parte organica di un quadro più ampio, che è confluito in “Imparare dagli errori”, il mio libro del 2009 uscito per la Tecnodid, che ha in qualche modo concluso la mia riflessione sulla lingua degli apprendenti avanzati dell’italiano, come si devono considerare gli studenti fino ai 14-15 anni (il libro è esaurito, ma si può leggere nella seguente ristampa: R. Solarino, Imparare dagli errori, Youcanprint, 2013).
D’altro canto la stessa prospettiva si è andata ampliando fino a includere anche i fenomeni, per tanti versi affini, che si osservano nell’apprendimento dell’italiano L2. I due campi non appaiono oggi così distanti: ciò potrebbe, come suggerisce il mio articolo apparso su ItalianoLinguaDue, aprire nuove prospettive interdisciplinari tra gli insegnanti di L1 ed L2, non più, come un tempo, basate sullo stesso modello di analisi grammaticale, ma sulla affinità dei processi di apprendimento messi in opera.
R. Solarino, Sbagliando s’impara. “Ripetizioni dubbie“, Italiano e Oltre, 5/95, pagg. 282-283.

R. Solarino, Sbagliando s’impara. “Fatidico si” , Italiano e Oltre, 2/96, pagg. 124-15.

R. Solarino, Sbagliando s’impara, “Fanno uso a neologismi“, Italiano e Oltre, 3/96, pagg.171-172.

R. Solarino, Sbagliando s’impara, “La certezza e l’opinione“, Italiano e Oltre, 5/96, 295-296.

R. Solarino, Sbagliando s’impara “Te lo dico io“, Italiano e Oltre, 1/97, pagg.54-55.

R. Solarino, Sbagliando s’impara, “La derivazione ignorata“, Italiano e Oltre, 3/97, pagg.153-154.

Solarino, Sbagliando s’impara, “Trapassati, ma molto vitali“, Italiano e Oltre, 4/97, pagg.237-238.

R. Solarino, Sbagliando s’impara, “Punti dolenti“, Italiano e Oltre, 1/98, pagg. 50-51.

R. Solarino, Sbagliando s’impara, “Peccati di lingua“, Italiano e Oltre, 2/98, pagg.116-117.

Lovison, R.Solarino, “La punteggiatura nell’apprendimento avanzato: una prospettiva evolutiva”, Educazione Permanente, 1/2007.

R. Solarino, Imparare dagli errori, Youcanprint, 2013

R. Solarino, “Gli errori di italiano L1 ed L2: interferenza e apprendimento“, ItalianoLinguaDue, 2/2010.

R. Solarino, “Errori che fanno imparare 1, Lavori in Corso, 19/2014, 67-75.

R. Solarino, “Derivazioni inventate, Lavori in Corso, 20/2015, 101-108.

R. Solarino, “Errori di interferenza“, Lavori in Corso, 21/2015, 43-51.

www.litalianoespressonline.it

Learn How to Use IEO

Subscribe and these free lessons will come step by step via email:

1. How to use movies.
2. How to use question/answer lesson.
3. Why so little grammar? Final exercise.

E-Mail*

Please double check correct spelling of your email address!
We respect your email privacy
www.litalianoespressonline.it
www.litalianoespressonline.it
www.litalianoespressonline.it

www.litalianoespressonline.it

www.litalianoespressonline.it

www.litalianoespressonline.it
www.litalianoespressonline.it