Imparare l’italiano guardando e ascoltando

Imparare l’italiano guardando e ascoltando

      testo orale

Sì, ma guardando e ascoltando che cosa?

Non certo ogni tipo di  testo, in ogni tipo di situazione (non una lezione universitaria di filosofia, per esempio!)  ma brevi frasi  in un contesto visivo  preciso, che aiuti a capire quello che si dice.

Ma il mio professore di lingua straniera diceva che una lingua si impara attraverso la grammatica e imparando a memoria liste di vocaboli!

Non è vero: una lingua si impara davvero ascoltando frasi, pezzi di comunicazione reale, non si impara mettendo insieme con fatica  parole isolate, cercando di ricordare le regole di grammatica, la pronuncia corretta e soprattutto non si impara  pensando prima nella propria lingua e traducendo poi nella lingua straniera.  Una lingua si impara pensando nella nuova lingua, trovando istintivamente le parole giuste per dire quello che si vuole…

Sì,  è facile dirlo, ma come si fa?

Certo non si raggiunge questo scopo in poche settimane: ci vuole del tempo, costanza e soprattutto bisogna essere davvero motivati a farlo. Chiedetevi prima di tutto: volete davvero imparare l’italiano? Se la risposta è Sì, seguite i miei consigli!

Il primo è:  studiate l’italiano  tutti i giorni un’ora  con le mie lezioni, in modo facile e ‘leggero’,  e in pochi mesi sarete in grado di capire l’italiano che si parla davvero in Italia, non quello artificioso dei libri di testo.

Davvero tutto questo è possibile?

Certo, lo hanno fatto moltissimi allievi che hanno studiato italiano con noi, con questi materiali.

Ma basta ascoltare e capire?

No, ma ascoltare e capire  è il passo più importante.

Il secondo passo è rispondere da soli, fermando l’audio, alle domande della lezione di domande e risposte.

All’inizio rispondete con una parola soltanto, ma dopo aver riascoltato le risposte del file,  fermato l’audio   e rispondete in modo autonomo,  riutilizzando le parole dello speaker. Non importa se all’inizio fate degli errori, è normale, ma dopo un po’ vedrete che tutto andrà meglio!

Vi eserciterete, in questo modo,  a parlare autonomamente, con la giusta velocità e intonazione, senza ‘incollare’ insieme le singole parole con fatica,  e pian piano comincerete anche  a pensare nella nuova  lingua!

E dopo?

Dopo  dovete solo  continuare ad arricchire questo patrimonio iniziale  e guardare, ascoltare, leggere e rispondere alle domande fatte in tutte le lezioni, del primo e del secondo corso. Ripetete le lezioni molte volte, senza stancarvi, anche a distanza di tempo.  Alla fine delle 28 lezioni dei due corsi capirete e parlerete l’italiano in modo sufficiente per andare avanti da soli, utilizzando tutte le risorse offerte da Internet. Anche su questo vi daremo aiuto e consigli.

Arrivederci!

Comments

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

www.litalianoespressonline.it

Learn How to Use IEO

Subscribe and these free lessons will come step by step via email:

1. How to use movies.
2. How to use question/answer lesson.
3. Why so little grammar? Final exercise.

E-Mail*

Please double check correct spelling of your email address!
We respect your email privacy
www.litalianoespressonline.it
www.litalianoespressonline.it
www.litalianoespressonline.it

www.litalianoespressonline.it

www.litalianoespressonline.it

www.litalianoespressonline.it

www.litalianoespressonline.it